TESTAMENT

The Formation of Damnation

2008 - Nuclear Blast Records

A CURA DI
LUIGI TIZZANI
26/02/2011
TEMPO DI LETTURA:

Recensione

Quando Yader,il boss della pagina,ben sapendo la mia sconfinata ammirazione per uno dei gruppi piu' seminali del thrash della Bay Area,ovvero i "TESTAMENT"mi chiese se avevo voglia di occuparmi di"The Formation of Damnation"(2008),fui colto da un attacco di panico,simile a quello che hanno i ragazzi,il giorno prima dell'esame di maturità..Poter recensire uno dei combi che ho sempre amato era,un grande onore,ma anche una grande responsabilità,visto che avrei dovuto avvicinarmi al lavoro,non con lo spirito del fan,ma con quello assai piu' obbiettivo del recensore,comunque,dopo averci pensato un attimo,risposi(Garibaldinamente!)ok,obbedisco!Ho sempre amato i californiani,ancora adesso ricordo il loro primo video(trial by fire)tratto dal loro secondo lavoro"The New Order",(1998),ma devo dire di essere legato a tutti i loro dischi,compresi quelli tipo" The Ritual"(1992)" o Low"del 1994,che obbiettivamente,rappresentano il punto piu' basso della loro discografia,vuoi anche per fattori extra-musicali(i dissidi,con successivo abbandono di Skolnick e Clemente;il fenomeno Grunge che aveva monopolizzato l'attenzione dei media..)portò il gruppo ad una instabilità a livello di line-up,che neanche l'ingresso in vari periodi di"MOSTRI"come James Murphy o Glen J. Alvelais o lo stesso Paul Bostaph,riusci a ricompattare,tanto da portarli allo split-up,attorno il 1995..Ormai mi ero rassegnato a non vederli piu,ma nel 1997"demonic"rompe il digiuno,che incorporando nuove influenze,grazie anche all'apporto di Hoglan alle pelli e d Glen J. Alvelais alla chitarra,pur essendo un ottimo disco,fà restare i fans della prima ora con l'amaro in bocca...Nel 1999,arriva come un fulmine a ciel sereno," The Gathering,che con una line-up stellare(Dave Lombardo;Steve DiGiorgio;James Murphy)assieme a Chuck ed Eric Peterson,sfornano uno dei lavori piu' belli della band..ma il destino beffardo,mette fuori gioco Murphy,per un tumore al cervello(poi guarito)e Chuck per problemi tumorali ai polmoni,ma la sua grande forza d'animo,gli permette di superare l'avversità,per concentrarsi su"The Formation of Damnation"che esce nel 2008,con questa line up:Alex Skolnick&Eric Peterson alle chitarre,Greg Christian al basso e Chuck Billy,ovvero la cassica line-up,eccetto Paul Bostaph alle pelli che sostituisce Louie Clemente.Il disco è un puro concentrato di 50 minuti di classico thrash bay area,dove messi da parte gli egocentrismi di Skolnick(che comunque continua a divertirsi con i Trans-Siberian.Orchestra)suona davvero in maniera omogenea,non necessariamente per questo viaggiando sempre a 200 km all'ora,anche se la title.track,ci riporta indietro nel tempo,con dei riffing infernali e una devastante sezione ritmica che creano l'ideale tappeto sonoro alla voce di Chuck,maligna come non mai,mentre "The Persecuted won't forget "fà venire in mente,con il suo fulmineo lavoro di chitarra(ripeto supportato in maniera favolosa dalla sezione ritmica)i primi lavori dei californiani,vere scheggie di thrash metal con l'iconfondibile marchio di fabbrica TESTAMENT,"The Evil Has Landed"crea le condizioni ideali,dal vivo,per un mosh sfrenato,con grande gioia dei fans,cosi come"F.E.A.R.",ennesima perla,che sembra uscita fuori dalla macchina del tempo,per la felicita degli amanti del genere.."Henchman Ride"non vi lascerà un attimo di fiato,con il suo anthem vigoroso,mentre i ragazzi,stimoleranno musicalmente i vostri sensi in maniera quasi orgasmica!!"Afterlife",riprende la migliore tradizione dello speed/thrash,con un riff accativante,mentre la voce di Chuck qui' è quasi umana..."Leave Me Forever" brano che chiude l'album,ci lascia un attimo di respiro,pur non essendo affatto una ballad,impreziosita dall'ottimo lavoro di basso.."More Than Meets the Eye"che invece apre l'album,sfoggia un ritornello,supportato egregiamente dalla musica,che vi si conficcherà nella testa,per non uscirne piu.. "Killing Season" forse è il brano che mi ha impressionato meno(!!), se non altro,per una sensazione di DEJA-VU',del tutto personale..Prodotto da Billy e Peterson,nei "FANTASY STUDIO"in California,per la"NUCLEAR BLAST"con una inquitante cover futuristica,a metà tra Terminator e Mad Max.questo disco ci restituisce in pieno una band che solo per una serie di coincidenze fortuite,non è diventata la migliore band del settore...tremate ragazzi...i "TESTAMENT"sono tornati!!!


1) For the Glory of...
2) More than Meets the Eye
3) The Evil has Landed
4) Formation of Damnation
5) Dangers of the Faithless
6) The Persecuted Won't Forget
7) Henchman Ride
8) Killing Season
9) Afterlife
10) F.E.A.R.
11) Leave Me Forever