EXUMER

Possessed By Fire

1986 - Disaster Records

A CURA DI
THE MASTER
27/05/2011
TEMPO DI LETTURA:
9

Recensione

Ci sono bands che, per poter ottenere il riconoscimento dovuto, devono sudare 7 T-Shirt e sfornare anche 4-5 album... E altre che, per 100 ed 1 ragione, fan centro al primo colpo, facendo subito breccia nella testa (E nel cuore) di noi bangers. Aldilà dei gusti personali, intendo "far breccia" come innegabile dato di fatto, cioè una band che merita senza discussione di essere posta li, nel nostro Olimpo...

Ancor più inspiegabilmente, non capisco perchè tante bands, dopo essere entrate nel nostro Olimpo, con la stessa velocità con la quale sono entrate, così ne escono, cadendo nel dimenticatoio della nostra memoria, sparendo nell'oblio delle migliaia di produzioni che meriterebbero un giusto proseguimento...

E' anche questo il caso degli Exumer, Thrash band tedesca, e della loro prima release ufficiale, "Possessed By Fire", di cui oggi mi faccio "messaggero" a chi non la conosce. E' uno di quei "lavori" che il Capo mi ha affidato al quale felicemente NON VOGLIO SOTTRARMI!

Lasciatemi introdurre, a costo di sembrare nostalgico, la scena musicale degli anni '80, per rimarcare ancor di più il concetto di questo mio prologo...

Ho sempre detto che gli anni '80 erano un caleidoscopio di produzioni, sotto qualsiasi genere e stile musicale. Il Metal non ha fatto eccezioni, anzi, oserei dire che è stato il genere musicale più prolifico in quegli anni! Scherzando sopra questo "fenomeno di massa" (Si, negli anni '80 il Metal era un fenomeno di massa come altri), mi è sempre piaciuto dire che se si fosse entrati in un negozio di dischi, e bendati avessimo comprato una cassettina (O un vinile) di un gruppo a caso, prelevandolo dal fornitissimo scaffale di fronte al quale ci fossimo posti, sicuramente, per certo, avremmo fatto l'acquisto dell'anno!

Impossibile sbagliare, il caleidoscopio di bands che sfornavano album su album, cercando di arrivare alla notorietà, era impossibile da seguire! E, cosa da non sottovalutare, i mezzi di informazione non erano così all'avanguardia... "H.M.", famosa testata giornalistica italiana (Che il Dio degli Editori l'abbia sempre e per sempre in gloria!), era la nostra prima fonte di informazione, immediatamente seguita da il famoso "passaparola", le cassette duplicate e le fanzine (O "fanze") cartacee per il popolo davvero di "culto"!

Mi arrivò quasi per caso tra le mani questa TDK (Se non erro) duplicata, in pieno stile anni '80, non ricordavo di aver letto qualcosa a loro proposito... Ma era normale, ripeto, dati i presupposti di scarsa comunicazione... E anche perchè ero un novellino, a quei tempi!

Non ne fui immediatamente attratto, ricordo che ero in piena fase Anthrax-S.O.D. quando me la praticamente sbatterono tra le mani con un "Toh!", forse colpa, appunto, della scarsa qualità dei disegni sul side-label (Rileggete qualche mio vecchio articolo per capire cosa intendo). Ma, pian piano, nonostante non fossero americani, gli Exumer entrarono nel mio personale Olimpo!

A tutt'oggi, nonostante la loro scarsissima produzione (2 album e 3 demo), ed una reunion della quale sto cercando di avere notizie, ritengo a completa ragione gli Exumer, ma ancor più nella fattispecie "Possessed By Fire", una colonna portante del Thrash Metal.

Mai mancasse nella mia playlist "Fallen Saint"! Devo ascoltarla almeno 2-3 volte a settimana! Quei gustosi riff a base di chitarre elettriche "cartravetrate" di H.K. e la voce piena di quel famoso eco anni '80 di Mein Von Stein, sono una "droga" da Thrasher dalla quale è impossibile sottrarsi! I 4 tedeschi han saputo far breccia nel mio cuore in maniera quasi immediata, nonostante, lo devo ammettere, l'intro della title track, primo pezzo dell'album, non mi ha fece ben sperare... Almeno finchè il pezzo non si svelò per quello che è veramente! Veloce, aggressivo, ritmicamente diretto! Insomma Thrash puro! Se gli Exumer suonassero ancora live, vorrei che aprissero proprio con "Possessed By Fire". E nel mezzo un bel soletto non estremamente tecnico come piace a noi Thrasher!

"Destructive Solution" parte senza mezzi termini, violenta dalla prima all'ultima nota, con una sonorità nettamente più grave rispetto all'opening song, ma non di certo da meno! La voce di Mein Von Stein è sempre perfettamente in linea con gli anni del rilascio, a metà tra il pulito ed un abbozzo di scream che farà la felicità di tutti i nostalgici!

Si passa, quindi, a "Fallen Saint", la mia preferita! Veloce, spietata, 0 tecnica, solo Thrash! Con un riff nel chorus che incita ad ogni tipo di violenza conosciuta e applicabile al grido di "Fallen Saint"!!! Si "cala" giusto un attimo nel bridge... Ma nemmeno tanto!

Per chi crede che negli album ci debba essere per forza la classica song "che serve a far tirare su il fiato", beh, con "A Mortal In Black" torverà un bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto... E' si nettamente più lenta rispetto alle 3 precedenti.. Ma solo in fase iniziale! C'è poco tempo e tanto Thrash da fare! Quindi, riff lento, molto grave, ma con accelerazioni intermedie non da poco.

"Sorrows Of The Judgement" ci rimette dell'umore giusto, continuando a sparare sui ritmi che desideriamo! Veloce, velocissima, sotto ogni punto di vista! Chitarre al vetriolo, batteria sferzante, si è così che ci piace!!!

"Xiron Darkstar" ha un riff a cui gli Exumer ci hanno già abituati... Ma non vuol dire che ci abbiano già stufati! Per i solisti, direi che questo è sicuramente il solo più tecnico di tutto il disco, e per tutti direi che è anche il pezzo "meno europeo" che ci si trova dentro.

"Reign Of Sadness" è un pò discostante rispetto a tutto il resto di questa produzione, non è esattamente quel che han suonato fin'ora secondo me, ma non vuol dire per questo che non debba piacere... Non la giudico solo per questione di gusti personali, ecco!

Con "Journey To Oblivion" il quartetto tedesco ci rimette in pogo preciso, spaccato! 0 storie, si spara e basta ad almeno 150 bmp! 'Fanculo la tecnica! Qui si da dentro e di brutto!

L'epilogo arriva con "Silent Death", pezzo di chiusura perfetto direi, un ultimo shot di sana violenza con qualche spazietto per poter fare del "mosh" e che ci lascia con quel retrogusto di soddisfazione per aver ascoltato un album simile!

Non c'è che dire, YOU MUST HAVE IT!!! Cioè bisogna averlo, gustarlo, assaporarlo, pogarselo, suonarlo e chi più ne ha più ne metta!!! Non lo dico tanto per... Lo dico perchè è un dato di fatto, cari lettori: POZER CHI NON LO APPREZZA!!!

E ora, vado a riascoltarmi "Fallen Saint"!


1) Possessed by Fire
2) Destructive Solution
3) Fallen Saint
4) A Mortal in Black
5) Sorrows of the Judgement
6) Xiron Darkstar
7) Reign of Sadness
8) Journey to Oblivion
9) Silent Death

correlati