NILE

Ramses Bringer of War

1996 - Anubis Records

A CURA DI
FABIO MALAVOLTI
09/09/2011
TEMPO DI LETTURA:
7

Recensione

Nel 1996, l'anno successivo alla pubblicazione dell'ep "Festivals of Atonement" i Nile registrarono una demo in casetta di 3 brani destinata a scrivere un importantissimo capitolo della loro storia, intitolata "Ramses Bringer of War". E' davvero incredibile come, con così poche tracce, sia riuscita ad aprire nuove porte alla band di Karl Sanders, tenendo conto della registrazione non ottimale ed una tecnica ampiamente migliorabile. Qualche piccolo passo in avanti per questa self-release (Anubis Records) era già constatabile rispetto a Festivals of Atonement, come ad esempio un sound più corposo. Il primo brano è la martellante "The Howling of the Jinn", con il quale la band dimostra già di aver affinato la tecnica con ampio uso di blast beat, oltre ad un suono più diretto della chitarra. Quel che invece pare ancora acerbo è il cantato, che comunque vedrà miglioramenti di album in album negli anni a seguire. Tutto sommato è un brano che colpì il bersaglio, e venne inoltre inserito, come fra l'altro i 2 brani seguenti, in "Amongst the Catacombs of Nephren-Ka", studio album che verrà dato alle stampe nel 1998. Il secondo brano è la titletrack della demo "Ramses Bringer of War", cover di "Mars, Bringer of War" del compositore Gustav Holst. Il brano ha un'atmosfera imperiale che ci dà l'impressione di essere un suddito al cospetto del Faraone nella sua dimora. Proseguendo il brano assume un contesto pesante tornando ad un sound death metal con graffianti chitarre e batteria opprimente, restando così sino alla conclusione della traccia.Il terzo ed ultimo brano della demo è la marcia "Die Rache Krieg Lied der Assyriche", che ci immedesima nuovamente in una cornice da deserto, ma questa volta ci dà l'impressione di essere uno di quegli schiavi che venivano sfruttati per la costruzione delle piramidi, il tutto con un'altra gloriosa cornice faraonica. Con questa demo i Nile stavano pian piano cominciando a crearsi spazio prima di diventare una vera e propria band culto nel nuovo millennio.


1. The Howling of the Jinn 
2. Ramses Bringer of War 
3. Die Rache Krieg Lied der Assyriche