NoMoreSpeech

A CURA DI R&MIMB

17/04/2012

Nel panorama rock Italiano una nuova realtà musicale che viene dalla Lombardia si sta facendo strada, sono capitanati dalla female vocal Alteria, già nota come presentatrice in radio e tv, la quale si è gentilmente prestata nel rispondere alle mie domande. Nei primi giorni di marzo c'è stato il loro debutto discografico, del quale mi sono occupata scrivendone la recensione, ed ora con orgoglio tutto patriottico vi invito a leggere l'intervista fatta a queste giovani e promettenti leve del rock nostrano, i NoMoreSpeech.

R&MIMB: Salve ragazzi, grazie per il tempo e l'attenzione che ci dedicate, noi di Rock & Metal In My Blood siamo sempre felici di supportare le band del panorama musicale italiano. Cominciamo dunque l'intervista con la prima domanda che è quasi d'obbligo. Come è nato il progetto NoMoreSpeech?
NoMoreSpeech: Alteria: E' nato tra il 2006 e il 2007. Io e il bassista (Nando de Luca) suonavamo già insieme e in poco tempo abbiamo trovato altri due compagni di viaggio, il batterista (Robi Fabiani) era un amico di Nando e il chitarrista ci è stato presentato da un amico comune...Il gioco era fatto! Ci siamo trovati subito e siamo partiti a razzo a fare serate...

R&MIMB: Il vostro genere musicale è sostanzialmente il rock, è una scelta stilistica dettata da un incontro comune di gusti?
NoMoreSpeech: Alteria: Diciamo che come gusti musicali siamo veramente eterogenei e probabilmente gli ascolti di alcuni di noi sono molto lontani da quello che in effetti insieme suoniamo. Insieme ci siamo trovati su questa lunghezza d'onda piuttosto rock bello tirato...e la cosa funziona (almeno per noi...che ci divertiamo!!!).

R&MIMB: Quali sono le band o gli artisti che apprezzate?
NoMoreSpeech: Alteria: I nostri ascolti vanno dai Korn ai Pink Floyd...dai Beatles ai Porcupine Tree...dai Faith No More a Marvin Gaye...e potrei andare avanti...Io sono molto legata a un certo hard rock moooolto seventies, Led Zeppelin, Deep Purple (soprattutto con Coverdale e Hughes), gli AC/DC...Roba più recente mi piacciono appunto i Korn, i System of a Down...


R&MIMB: Tra di loro c'è chi vi ha ispirato o che ancora vi ispira per la realizzazione della vostra musica?
NoMoreSpeech: Alteria: Mah, diciamo che come band non abbiamo dei riferimenti veri e propri...nel senso che non siamo entrati in studio con un'idea di band come ispirazione. Abbiamo solo pensato a ricreare il nostro sound che abbiamo affinato in qualche anno di decine e decine di live. Poi gli accostamenti li lasciamo agli ascoltatori...

R&MIMB: Raccontateci le vostre prima esperienze live, quando sono avvenute e come è stato l'impatto col pubblico?
NoMoreSpeech: Alteria: Appena formati abbiamo subito iniziato a girare nei locali principalmente facendo cover, come molte band all'inizio fanno. Il che va bene per affiatarsi e trovare il feeling giusto per poter iniziare a scrivere musica tua con un tuo proprio sound... La dimensione live è quella che personalmente preferisco, l'adrenalina del palco, il pubblico...non c'è niente di meglio!

R&MIMB: Il vostro album omonimo uscito il 2 marzo è auto prodotto, da cosa è dipesa la scelta?
NoMoreSpeech: Alteria: Da subito abbiamo preferito gestire la cosa noi. Oggi se sei sconosciuto ed emergente è difficile trovare un'etichetta che metta soldi per lo studio, l'ufficio stampa, uno o due video clip, la stampa dei cd...eccetera...E se anche la trovi non è detto che poi ti lasci carta bianca nelle scelte, dalle più importanti a quelle magari secondarie. Partendo da questo presupposto abbiamo preferito investire noi in prima persona e avere carta bianca in tutti gli aspetti decisionali e artistici della band. Ovvio, ti esponi in prima persona quindi se le cose vanno male ci perdi...ma se un minimo qualcosa ingrana riesci a gestire meglio e direttamente tutti gli step. Ovviamente ci sono le etichette che si fanno il mazzo e investono nelle band, noi abbiamo valutato qualche proposta ma poi abbiamo deciso di provare a scommetterci noi direttamente. Devo ammettere che siamo molto contenti di come è andata fino ad ora. Questo non preclude niente per il fututo in fatto di collaborazioni sia con etichette che produttori., siamo aperti sempre a tutto. Non esistono regole fisse in questi casi, ogni produzione o disco è a sè. Ho parlato solo per la nascita e produzione di questo disco...questa è andata così, il futuro si vedrà!!!!!

R&MIMB: L'Italia si pone ancora in maniera piuttosto ostica di fronte a gruppi ed artisti della scena underground, come la pensate a proposito di questa realtà?
NoMoreSpeech: Alteria: Diciamo che la "maniera ostica" è data soprattutto dai canali mainstream, i quali hanno paura di osare e rimangono su binari fissi temendo di "spingere" troppo o di scostarsi da quelle che possono essere le mode del momento. I canali radio e tv per il rock sono pochi, e quelli che vanno un po' oltre le solite minestrine sono ancora meno...e spesso faticano a farsi notare e sentire anche dagli appassionati.

R&MIMB: Cosa pensate voi invece del panorama musicale italiano, ci sono gruppi o artisti che apprezzate?
NoMoreSpeech: Alteria: Musicalmente ci sono davvero tante band che si fanno il mazzo e ci provano con tutte le forze...i media sono quello che sono...l'unica forza rimasta al circuito underground è rimasto il live...e anche lì si fatica. Da una parte i locali che faticano a tirare fino a fine mese...dall'altra il pubblico che spesso si lamenta che c'è poco da fare, manca la cultura e bla bla e poi gli pesa il culo mettere il naso fuori casa e spendere 5 euro per una birra e un concerto. Non mi permetto di fare i conti in tasca a nessuno, ci mancherebbe...però c'è qualcosa che non quadra...tutti si lamentano, e poi i locali fanno fatica... Per toranre in tema...band italiane che mi piacciono al momento ascolto molto Il Teatro degli Orrori...poco metal? eheheheh

R&MIMB: Quanto avete impiegato per la realizzazione dell'album appena uscito?
NoMoreSpeech: Alteria: Ci abbiamo messo un po' a scriverlo anche per un cambio (e ricambio..) di formazione...il batterista è uscito a stesura appena iniziata ed è rientrato giusto giusto per registrare il disco... Poi la scrittura dei pezzi non è stata immediata per tutti...alcuni sono venuti al volo, altri come sempre ci giri intorno e non ti ci ritrovi mai...soprattutto alcuni hanno strutture e parti piuttosto complicate e per renderle "musicali" ci abbiamo lavorato molto...Paradossalmente poi la registrazione vera e propria del disco ha preso solo un paio di settimane!!!!! Diciamo in totale un annetto e mezzo? Si dai.

R&MIMB: Chi si occupa della stesura dei testi e chi della parte musicale?
NoMoreSpeech: Alteria: I testi sono totalmente opera mia (Alteria, voce). Sono molto personali dal momento che parlo di esperienze personali e di sentimenti e vita vissuta mia...In modo molto diretto e con pochi giri di parole...cerco comunque sempre di rendere le cose universali e condivisibili.

R&MIMB: Da un primo ascolto dato al cd, le tracce risultano accattivanti e coinvolgenti, molto del merito (a mio avviso) è dato dalla tua prorompente vitalità. Quindi ti chiedo, quanto ti senti "responsabile" di questo?
NoMoreSpeech: Alteria: Boh...eheheh...Diciamo che forse la carica che arriva dal mio cantato è dovuta al fatto che con l'esperienza maturata in questi ormai 10 anni di live riesco bene ad esprimermi con la voce. E soprattutto ho cercato in studio di ricreare il mood di un live...questo anche per quanto riguarda la musica...molto di pancia e diretta.

R&MIMB: Oltre ad avere una personalità vulcanica, Alteria tu hai una timbrica vocale particolare che si sposa perfettamente col genere musicale scelto. Hai una preparazione tecnica alle spalle o sei tra virgolette un'autodidatta?
NoMoreSpeech: Alteria: Ho iniziato a studiare canto a 12 anni. Non ci si improvvisa cantanti cosi come non ci si improvvisa musicisti! La voce, per quanto non si può vedere e toccare, è uno strumento esattamente cosi come lo è la chitarra. Chi canta senza tecnica, soprattutto un genere tosto come il rock, alla lunga rischia davvero di farsi del male.
Quindi...si ho studiato tanto e continuo a farlo, a tenermi in allenamento, a riscaldarmi prima di una session in studio o un live.

R&MIMB: La stessa domanda la rigiro anche agli altri componenti della band, hanno studiato lo strumento suonato?
NoMoreSpeech: Alteria: Assolutamente si. Antonio Cordaro è anche un rinomato insegnante di chitarra in un'importante scuola di Milano (RGA). Il bassista (Nando de Luca) e il batterista (Roberto Fabiani) hanno studiato strumento per tanti anni con importanti musicisti dei più disparati generi...e tuttora tutti noi studiamo! Si va avanti...


R&MIMB: Tecnicamente parlando, preferite un songwriting basato sulla compattezza del suono o sull'esecuzione di parti soliste?
NoMoreSpeech: Alteria: Diciamo che partiamo dall'idea di scrivere una canzone, non di mettere insieme delle parti staccate tra loro o che magari si inseguono...nel senso, cerchiamo sempre di avere un treno che corre nella stessa direzione, bello compatto e che metta in risalto l'insieme degli strumenti e che faccia uscire la melodia, qualunque essa sia...incazzata o appunto aperta e melodica. Poi ovviamente in fase di arrangiamento lasciamo molto spazio agli strumenti e al "suonato", come avrai sentito non facciamo propriamente pop.....eheheheh...

R&MIMB: Quanto contano originalità e varietà stilistica oggi nel rock?
NoMoreSpeech: Alteria: Diciamo che ad oggi si è sentito davvero di tutto nel rock come in altri generi musicali...La marcia in più te la può dare il mescolare le carte in tavola e cercare di essere il più personale possibile sapendo di usare un mezzo usato e stra usato ed abusato...di band ce ne sono mille mila, ma quelle che davvero trovano percorsi o idee veramente interessanti sono poche. Tutto sta poi nell'essere riconoscibili e personali in quello che si fa. Sia quando ti rinventi e vai da altre parti rispetto al tuo passato musicale (per esempio come fanno o hanno fatto i Faith No More, Porcupine Tree, Pink Floyd), sia quando continui il tuo proprio percorso musicale (AC/DC...).

R&MIMB: Il rock è sempre stato considerato il genere musicale dei ribelli già dagli anni '60. Quanto è ancora valida questa teoria?
NoMoreSpeech: Alteria: Beh, allora c'era la novità...dal giubbotto di pelle di Elvis ai capelloni degli anni '60...La storia è lunga e ogni epoca ha avuto i suoi "ribelli". Forse ultimamente se ne vedono sempre meno di ribelli, indipendentemente da quello che fanno...sia nella musica che in altri campi.

R&MIMB: Ribellione che è sempre coincisa con l'esprimere sé stessi e le proprie idee. La musica è un grande canale di informazione e di messaggi da mandare a chi ascolta. Di cosa parlano i vostri testi, ci sono messaggi sociali, riferimenti biografici ?
NoMoreSpeech: Alteria: Come detto prima i testi li scrivo io e sono quasi totalmente autobiografici. Ho voluto raccontare appunto esperienze, sensazioni ed emozioni mie personali sia riferite a fatti che a riflessioni sul mio vissuto e il mondo che mi circonda.

R&MIMB: La copertina del cd è piuttosto essenziale nella grafica. La grande bocca che presenzia spalancata nell'atto di urlare, cosa vuole rappresentare?
NoMoreSpeech: Alteria: Per una band che si chiama NoMoreSpeech avere come copertina del primo album una bocca spalancata non è male...eheheheh... Diciamo che può essere intesa come bocca urlante, che quindi ha qualcosa da dire a gran voce ma anche come bocca spalancata, in cui si può entrare e scoprire, ispezionare, conoscere...non a caso credo che l'immagine originale sia stata presa e poi elaborata da un libro di anatomia.

R&MIMB: L'ultima domanda vuole essere un singolare in bocca al lupo da parte mia. Supponendo che io sia un genio della lampada e potessi realizzare un vostro desiderio, in questo momento artisticamente parlando, cosa vorreste?
NoMoreSpeech: Alteria: Diciamo che vivere solo di musica, la propria musica, sarebbe il desiderio di tutti noi. La musica è già la nostra occupazione principale nella vità, vorremmo continuare a fare dischi e soprattutto a girare il più possibile a suonarli dal vivo. E andare avanti, non fossilizzarsi e cambiare, avere sempre qualcosa da dire musicalmente.

R&MIMB: Rock & Metal In My Blood è stata felice di conoscere più da vicino i NoMoreSpeech, da parte nostra un augurio sincero affinché possiate realizzare tutti i vostri sogni, continuando a tenere alto l'onore musicale del nostro paese.
NoMoreSpeech: Alteria:
Grazie a tutti voi e a tutti i lettori di Rock & Metal In My Blood per la pazienza nel leggere questa lunga e (spero) interessante intervista...Stay tuned & Rock 'on.


Un ringraziamento ai NoMoreSpeech ed in particolare ad Alteria per questa piacevole intervista.

Roberta D'Orsi