Andrea Basiola (Rhode Island Red)

A CURA DI R&MIMB

27/06/2011

Andrea Basiola, chitarrista degli Rhode Island Red

R&MIMB: Nome di battesimo:
Andrea Basiola: Andrea Basiola

R&MIMB: Nome d'arte:
Andrea Basiola: ANDY

R&MIMB: Strumento suonato:
Andrea Basiola: Chitarra

R&MIMB: Eventuali altri strumenti:
Andrea Basiola: basso (ma non mi posso definire un bassista..:)

R&MIMB: Genere preferito:
Andrea Basiola: Hard rock, classic rock anni '80/90. E' il genere grazie al quale ho iniziato a suonare e rimarrà di primaria importanza per me. Apprezzo molto però anche il funk anni '70 (Commodores, James Brown, ecc..)

R&MIMB: Attuale band:
Andrea Basiola: Rhode Island Red, band inglese di Londra

R&MIMB: Precedenti bands:
Andrea Basiola: Ho avuto un paio di cover band, i S.A.T.O,  tributo a Ozzy Osbourne del periodo secondo me migliore, quello con Randy Rhoads, e i ROCK MACHINE, una cover band rock che proponeva classici di band qualiWhitesnake, ACDC, Motley Crue, Motorhead, ecc..

R&MIMB: Influenze musicali:
Andrea Basiola: La prima grande influenza per me è stato Randy Rhoads, chitarrista a mio parere estremamente musicale e variegato. Uno degli aspetti che preferisco di Randy è l'interpretazione delle canzoni dal vivo. Ogni live performance è diversa dall'altra e mai prevedibile. Altra importante influenza Joe Satriani, del quale adoro il suono e il feeling. Le mie influenze comprendono anche altri stili come il blues, artisti come Joe Bonamassa, Warren Haynes (il quale presenta sfumature soul), Eric Johnson tuttora sono motivo si ispirazione musicale per me.

R&MIMB: Marca dello strumento utilizzato ed il perchè della scelta:
Andrea Basiola: Gibson. Possiedo una Les Paul Custom dell'86 ormai da 5 anni ed è il mio strumento preferito. E' una chitarra che ha fatto la storia del rock e in particolare presenta molti bassi e medie, ma sa essere squillante allo stesso tempo. E poi è bella da vedere, è elegante. Ho inoltre una Jackson RR in Italia.

R&MIMB: Ore dedicate attualmente allo studio dello strumento:
Andrea Basiola: Non sono il tipo di musicista che è ossessionato dall'esercizio quotidiano. Quando riesco a fare almeno un'ora al giorno concentrandomi veramente su quello che suono per me è abbastanza. Ultimamente dedico abbastanza tempo alla composizione. Ritengo inoltre che è certamente utile esercitarsi sulla tecnica, sulla teoria, ma il vero apprendimento lo si ha quando si è creativi e si riesce a creare i propri esercizi. 

R&MIMB: Marca e scalatura di corde utilizzate:
Andrea Basiola: D'Addario 10-46 su entrambe le chitarre

R&MIMB: Pickups utilizzati e perchè della scelta:
Andrea Basiola: Utilizzo un DiMarzio Super Distortion sulla Jackson RR, che ho sostituito al Seymour Duncan che era originariamente montato, e a mio parere non aveva molto corpo e molta presenza. Sulla Gibson invece sono montati i PAF originali che non verranno mai cambiati, il suono è già fantastico così com'è.

R&MIMB: Floyd Rose o non Floyd Rose?
Andrea Basiola: Preferisco utilizzare ponti fissi, ma ho utilizzato in passato Floyd Rose (montato sulla Jackson). Mi piace tuttavia il suono che riesci ad ottenere con un Floyd Rose, se utilizzato in maniera appropriata (il che non è sempre facile).

R&MIMB: Marca di plettri preferita e grandezza:
Andrea Basiola: Uso plettri Ibanez PA16XS (quelli con la superficie ruvida) da 1.0 mm. Sono estremamente comodi e cosa più importante, non scivolano.

R&MIMB: Customizzazioni applicate allo strumento:
Andrea Basiola: Pickup Di Marzio Super Distortion al ponte su Jackson RR.

R&MIMB: Marca dell'amplificatore:
Andrea Basiola: Orange Dual Terror con cassa Orange 1x12 con coni Celestion Vintage 30 attualmente. In passato ho posseduto testate come la Behringer V-Ampire (agli inizi) e la Carvin Legacy (modello Steve Vai). Il suono dell'Orange tuttavia mi dà quello che cerco: botta, presenza e comodità di trasporto.                                    

R&MIMB: Effetti utilizzati:
Andrea Basiola: Non sono un maniaco degli effetti. Possiedo l'essenziale: Dunlop Cry Baby Wha, Behringer tuner, Boss Chorus Ensemble, Boss Flanger, Electro Harmonix memory Toy Delay, equalizzatore Boss a 6 bande che uso come boost per assoli, Boss DS-1 Distortion (che non uso sempre). Valvolare o MOSFET? Valvolare. Ho avuto una testata transistor, la Behringer, ma era fredda. Il suono valvolare è sicuramente più caldo e presente.

R&MIMB: Ami più la parte solistica o ritmica?
Andrea Basiola: Devo ammettere che preferisco la parte solistica, ma non vuol dire che non mi piaccia la sezione ritmica. Ci sono parti  eseguite egregiamente, vedi quelle di Van Halen, capace di "riempire" la canzone introducendo piccoli abbellimenti a livello ritmico unici nel loro genere.

R&MIMB: Posizione consigliata per suonare lo strumento in piedi:
Andrea Basiola: Io direi in piedi, così si è più abituati per quando si suona su un palco.

R&MIMB: Quali esercizi di riscaldamento esegui prima della tua performance?
Andrea Basiola: Eseguo esercizi di riscaldamento non essenzialmente musicali. Ad esempio provo varie sequenze di esercizi magari partendo da una scala, cerco inoltre di introdurre tecniche come lo string skipping o il legato per abituare le dita ad essere fluide sulla tastiera.

R&MIMB: Un artista del passato col quale fare una jam session:
Andrea Basiola: Steve Lee, ex cantante della band Gotthard, scomparso nell'ottobre 2010. E'stato veramente un grande artista. Se potessi suonerei una canzone in acustico con lui.

R&MIMB: Quale corso consiglieresti ad un allievo attualmente?
Andrea Basiola: Io personalmente ho studiato un anno alla Guitar-x di Londra. Il corso si chiama One Year Diploma. E' un corso veramente vario, con insegnanti eccezionali. Diciamo che è molto generale, ti dà una preparazione buona in varie materie (teoria, era training, live performance, chitarra ritmica, ecc..). Io ho avuto la fortuna di aver vinto una borsa di studio nell'estate 2009 organizzata dalla rivista "Chitarre" e quindi ho colto l'occasione. E' un corso un pò costoso ma ne vale la pena.

R&MIMB: Cosa non dovrebbe mai fare un allievo, avvicinandosi allo studio?
Andrea Basiola: Non deve mai smettere di porsi obiettivi, sono quelli che ti motivano ad andare avanti. Determinazione e costanza sono essenziali. Dipende poi da cosa vuoi fare e da chi vuoi diventare.

R&MIMB: Esercizi consigliati ai neofiti:
Andrea Basiola: usare molto l'orecchio più che le tablature. E' molto utile ad esempio cercare di riprodurre canzoni solo dopo averle ascoltate. Non verranno magari perfette come quando si guarda una tab, ma ciò permette di essere più personali in ciò che si suona.