DAVE ALVIN

Eleven Eleven

2011 - yepROC records

A CURA DI
ESSEQU
01/10/2011
TEMPO DI LETTURA:
8,5

Recensione

Dave con il fratello Phil nei primi 80 partoriscono il progetto Blaster e l’album HARD LINE del '85 aveva fatto gridare al miracolo. Le divergenze e le incomprensioni dei 2 fratelli ahimè non permisero di godere di altre note e così le strade si divisero.

Dave durante il periodo Blaster si era rifugiato nei Knitters, e dopo aver lasciato i Blaster nell’86, con John Doe ed Excene Cervenka formano gli X e danno alla luce "Romeo’s Escape", e 2 anni prima con i Gun Club aveva regalato "Las Vegas Story"... E che cazzo!!!

La carriera solista di Dave è costellata di capolavori come "King of California", "Blackjack David" o "Public Domain" vincitore del Grammy nel 2000. Una trilogia a mio giudizio immancabile in ogni libreria.

Dave, californiano è un poeta del rock forse poco conosciuto ma non per questo poco apprezzato. Songwriter di immense capacità, testi intensi con canzoni d’amore o racconti di perdenti conosciuti lungo la strada, canzoni che parlano dell’amicizia, della fatica e della fede, ottimo chitarrista e slide man, fonde con semplicità il rock più roots con echi folk e stigmate di blues, garage rock and roll ed una voce baritonale unica.

La nuova avventura con la Yep Records gli ha ridato energia, non che gli mancasse, ma in questo lavoro troviamo finalmente il fratello Phil con il quale duetta in "What’s Up With Your Brother" (il titolo parla da sé ). Brano ruvido alla Blaster importante anche per il momento oltre che per bellezza, e sentirli duettare non solo alle chitarre ma nel parlato mentre si dicono "ma che cazzo ci è successo" dona colori vintage.

Ritroviamo per la prima volta in un album anche Gene Taylor, componente dei Blaster a ballare sui tasti per "Gary", "Indiana 1959", blues semplice, ma Gene ricama molto bene sotto la voce di Dave, roadblues da godere.

"Run Conejo Run", Bo Diddley nell’ombra e la chitarra la fa da padrone, canzone con la voce quasi in parlato, brano rock blues, la batteria sembra portarti nella prateria dove questo ragazzino soprannominato "conejo" deve correre nella notte.

Dave ci sorprende con "Murrietta's Head", il Robin Hood della California del sud, storia vera raccontata come solo il nostro sa fare ed il ritornello entra in testa: "He paid 3 thousand dollars for Murieta head". Brano incantevole, chitarra struggente, la slide scivola e per 6 maledetti minuti sei nella Baja California Sur!! Potete prendere la Colt nel cassetto.

Christy Mc Wilson, con lui nel progetto "Guilty Women" riesce a dare quel tocco in più a "Manzanita", dolcissima la voce e dolcissimo il brano cantato a 2 voci, mette gioia e ti fa sognare i cieli del Messico, brano pervaso dai sapori che solo il primo amore regala e dai quali non ti liberi e Dave la dedica a lei. Una gemma.

La chitarra ti trafigge nell'intero di "Johnny Ace Is Dead" e parte la storia di Ace, cantante blues noto nei 50, morto per aver osato sfidare la sorte alla roulette russa. Il brano si distende sulla voce di Dave e la chitarra regala note taglienti per tutto il brano, e cresce cresce ascolto dopo ascolto, rock blues dai sapori del Texas.

Rimaniamo nella prateria texana con "The Black Rose Of Texas", bellissima ballata e bella melodia con la voce di Dave in risalto. Da godere i ricami folk della chitarra.

"No Worries Mija" è di rara intensità e bellezza. Canzone d’amore dai toni struggenti, la fisarmonica conferisce ombre di Messico. Chitarra, fisarmonica e voce per una song da cui è difficile staccarsi ed il piano che accompagna in chiusura il brano. Il capolavoro dell’album.

"Dirty Nightgown", notturna, rock ruvido, sporco, chitarra in spolvero con la voce di Dave che all’inizio e durante il brano ipnotizza. Great.

"Harlan County Line", e la famiglia Blaster si fa sentire, chitarre in spolvero, rock alle radici. La perdita del suo migliore amico e compagno di scorribande, avvenuta poco dopo la registrazione dell’album, quel Chirs Gaffney in grado di infuocare le serate con i suoi fraseggi alla chitarra, fa si che Dave chiuda il lavoro con un omaggio.

Un brano cantato dai 2, "Two Lucky Bums" e affiora il sentimento dell’amicizia, messo in risalto dall’armonica.

11 brani ,11 come i suoi lavori e 11 come il 2011, disco intenso, forse cose già sentite? Chissenefrega!! Note messe nei solchi non con il mestiere ma con l’anima!! Ho avuto il piacere di assistere sia ai Blaster che a Dave solista, e se Dave dovesse arrivare nei vostri paraggi, beh "Run boys and girls... Run".

Keep On Rocking!


1) Harlan County Line
2) Johnny Ace Is Dead
3) Black Rose Of Texas
4) Gary
5) Indiana 1959
6) Run Conejo Run
7) No Worries Mija
8) Whats Up With Your Brother
9) Murrietta's Head
10) Head Manzanita
11) Dirty Nightgown
12) Two Lucky Bums