WELT

INTERVISTA

A CURA DI R&MIMB

22/05/2015

In questa nuova intervista della rubrica "Music Ink", "Rock & Metal in My Blood" ha avuto il piacere di scambiare qualche parola con Welt dello "Yama Tattoo Studio". Collocato nel cuore della Capitale ("Rione Monti", fra la Stazione Termini, i Fori Imperiali ed il Colosseo), lo "Yama Tattoo" offre sin da sempre qualità e quantità ai suoi clienti, mettendo a disposizione uno staff di professionisti in grado di operare in varie branche del settore tatuaggi, senza contare naturalmente le numerose "guest tattoo artist" presenti da tutto il mondo, che lo studio ospita. Welt ha avuto modo di parlarci a 360° del suo lavoro, descrivendo la sua attività e descrivendoci il suo modo di intendere l'arte del tatuaggio. Non sono naturalmente mancati gli approfondimenti "musicali", momenti nei quali Welt ci ha espresso le sue preferenze circa i suoi gusti in fatto di musica.

R&MIMB: Quando sei entrato in contatto, per la prima volta, con questo mondo?
Welt: Nei primi anni '90, tra concerti di musica Heavy Metal, Punk/HC e la scena skateboard. Verso la metà degli anni '90 ho cominciato a frequentare anche le tattoo convention in Italia, dove ho iniziato a tatuarmi.


R&MIMB: L'arte del tattoo è purtroppo vista, molto spesso, con occhi pregiudizievoli. Cosa ti senti di dire a chi tende a demonizzare il tuo mondo?
Welt: Fortunatamente, da 20 anni a questa parte, il mondo del Tatuaggio ha avuto una grandissima evoluzione, non solo come lavoro professionale / artistico ma sotto tutto l'aspetto sociale. Questo non toglie che esistano sempre delle persone ignoranti che gli diano contro anche senza una causa ben precisa. Probabilmente questo tipo di persone continueranno a esistere sempre, e faranno delle morali a qualsiasi cosa non sia conforme con il loro concetto di "normalità". Personalmente non saprei cosa dirgli di preciso.. forse "tatuatevi!", tante volte cambiassero idea.


R&MIMB: Ti è mai capitato di dover coprire tatuaggi fatti con il metodo casereccio a base di ago e china? Su internet esistono delle vere e proprie guide per imparare a farli. Cosa ne pensi?
Welt: Si, mi è capitato diverse volte. Alcuni, se fatti da un bravo "artigiano", hanno anche il loro fascino vintage e li lascerei lì permanenti nel loro ciclo di invecchiamento sulla pelle. Comunque, non ho problemi a fare coperture di altri Tattoo specialmente perché lavoro molto su pezzi grandi che coprono vaste zone del corpo. Diciamo che, se i vecchi tatuaggi sono rovinati e intralciano la resa di un mio lavoro più grande, solitamente propongo di coprirli.

R&MIMB: Ogni tatuatore ha un suo punto di forza. Qual' è lo stile (soggetti, motivi ecc.) per il quale ti senti più portato?
Welt: Gli stili che tratto principalmente sono una fusione di arte medievale, esoterica e mistica. Poi adoro il tradizionale giapponese, dove utilizzo anche molto il colore. Un tempo mi dedicavo anche al dots work e mix di stili tribali come il borneo e marquesiano con quelli orientali giapponesi, Thai, Birmania, etc. Ora questi lavori li pratico volentieri solo su richiesta, per dare più spazio agli stili che preferisco oggi.


R&MIMB: Viceversa, quale tipo di stile che proprio non riesci a sentire tuo?
Welt: Diversi stili come l'old school, New school e realistico (tranne quando mi chiedono mostri da film horror, quelli li adoro!). L' arte del tatuaggio è molto varia stlisticamente e credo che sia importante che ogni artista faccia solo quello in cui è più portato. Motivo per cui tutti gli altri stili li lascio fare ad altri specialisti presenti nel mio studio.

R&MIMB: Quale correlazione dai alla musica nel contesto del lavoro che svolgi, è solo un sottofondo per intrattenere i clienti dello studio o è frutto di scelte mirate ?
Welt: Sicuramente è di sottofondo nel mio studio, durante il lavoro! Più che scelte mirate, è che siamo già noi questa "scelta".. allo Yama siamo tutti Metalheads dall' infanzia, è uno stile di vita!


R&MIMB: La musica che ascolti ha influenzato il tuo stile o hai seguito un percorso artistico indipendentemente da quello che proponi?
Welt: La musica influenza enormemente il mio stile, sia nel tatuaggio che nella pittura/disegno. Specialmente quella Metal. Crea un immaginario affine ai miei gusti estetici, viscerali e oscuri. Questo grazie anche all'influenza delle cover art favolose nei dischi dei gruppi Metal. Il percorso poi si intreccia in modi diversi nel mio lavoro. Ho organizzato vari "meet & greet" nel mio studio con bands come Pungent Stench, Pestilence, Lamb of god, Satyricon, Bulldozer, Taake, Necrodeath, Obituary e molti altri. Questo per creare una sinergia tra un certo tipo di artisti che mi hanno sempre ispirato nella musica, in un ambiente dove produciamo arte di altro genere ogni giorno, che spesso i musicisti stessi indossano sulla loro pelle. In più lavoro facendo artwork per band e festival Metal, altra inerenza grafica al mondo della musica. Ovviamente l' evoluzione artistica esce anche fuori dal settore Metal, può andare dalla pittura rupestre a quella moderna, è una ricerca molto vasta che abbraccia varie sfere dell'arte a 360 gradi. Mi ispira molto anche il cinema Horror a tal punto che lo scorso anno presso la "International Tattoo expo Roma" ho presentato un Set Flash Tattoo (insieme di disegni tatuaggistici) in collaborazione con disegni di Sergio Stivaletti (Special effect per film di Dario Argento, Michele Soavi, Lamberto Bava, etc); il progetto si chiama "DEMON INK".


R&MIMB: Come vedi l'arte del tatuaggio in correlazione col mondo della musica Rock? Anni addietro erano pochi i musicisti che sfoggiavano tatuaggi, e solo negli ultimi vent'anni questa cosa ha preso piede.
Welt: La vedo benissimo, ovviamente. Quando mi capita di tatuare dei musicisti, è molto bello vederli suonare dal vivo ricoperti della tua arte! Questo credo lo sentano anche molti altri tatuatori che hanno avuto esperienze analoghe. Poi, pecialmente se il messaggio della "Tattoo Art" lo lanciano dei musicisti credo che sia solo genuino.

R&MIMB: Oltre a tatuare suoni qualche strumento? E, in caso di risposta affermativa, quale genere suoni?
Welt: Suono la chitarra, ho un gruppo "work in progress" Black/death/Doom con altri due tatuatori e un batterista della vecchia scena death metal austriaca, veramente speciale. Speriamo di riuscire a trovare più tempo per suonare per produrre il presto il nostro primo Ep. Tempo al tempo!

R&MIMB: Hai mai tatuato personaggi famosi del mondo musicale? (Metal ovviamente)
Welt: Si, diversi, come membri di : Pagan Altar (uk), Claudio Simonetti' s Goblin (ITA), Pungent Stench (Austria), Richie Kotzen (usa), Aura Noir (nor), Obliteration (nor), Master (usa), Atomkraft/Venom inc (uk), Nocturnus ad/Morbid Angel (usa), October tide (swe), Pestilence (dutch), Desaster (germany), Asphyx (dutch), Doomraiser (ita), Satan' s wrath (uk) e altri.

R&MIMB: Parlaci della tua evoluzione come artista, del tuo studio.
Welt: In continua evoluzione. Cerco di confrontarmi sempre con tanti artisti più bravi di me o anche diversi stilisticamente da me, per cercare di crescere il più possibile, una ricerca infinita. Sia all'estero dove vado spesso a lavorare come guest ("Into you London", "Lucky 7", Oslo e altri luoghi) sia qui allo Yama Tattoo dove ospito guest artist esteri. Spesso sono Metalheads anche loro, non a caso! Come Tas dell' "Into You London" (ex Electric Wizard) o Taneli Jarva del "Tatuata Helsinki" (ex Impaled nazarene/Sentenced). Anche allo Yama Tattoo ho dei tatuatori con cui confrontarmi continuamente in modo genuino, come Valerio Scissor, Silvia Akuma e il talentuoso apprendista Timo Ketola (FIN), già famoso pittore nel settore delle cover art Metal.


R&MIMB: Descrivi in breve il tuo approccio alla musica da quando l'hai ascoltata per la prima volta fino all'ultimo CD che hai acquistato.
Welt: Prime cassette a 7 anni tramite un amico di mio cugino, il mitico "Picchio". Iron Maiden, Slayer, Metallica, Anthrax.. e primo approccio al basso a 11 anni. A quell'età ero già un thrasher e ho avuto la fortuna di cominciare a vedere concerti dal 1988. Mai smesso di seguire la scena Metal, anche se negli anni mi sono aperto molto anche a altri generi come Punk, HC, Gothic Wave, etc. Per me il Metal ha dato il massimo fino a metà anni '90, poi ci sono stati pochi album e poche band interessanti. Giusto da una decina di anni credo ci sia una nuova scena di Metal estremo che tende a fondere più stili insieme in modo interessante e a volte emozionante, proprio come un vecchio gruppo che ancora è leggenda. Cd e scaricare? Io compro solo LP, credo sia una qualità superiore di ascolto, ritualità nella scelta del gruppo e feticcio da sballo!


R&MIMB: Band preferita e genere preferito.
Welt: Dipende dal momento.. in estate sono più nel mode del Thrash/Heavy/Doom mentre in inverno Black/Death/Funeral.. ma a volte anche tutto mischiato, perché no! Band preferita.. troppo difficile! Gli IRON MAIDEN sono fra le mie band preferite.


R&MIMB: Oltre al Rock/Metal quale altro genere ti piace ascoltare?
Welt: Rock anni '70 (Psychedelic, Hard Rock), Punk Rock, Crust, New York Hardcore, gruppi come Sister of Mercy...

R&MIMB: Qual'è la cosa che Odi di più tatuare e perché ?
Welt: Le cose "di moda"! Specialmente se i clienti hanno occasione di sfruttare dei Tattoo Artist che possono elaborare in modo unico e diverso le loro idee.


R&MIMB: Potendo scegliere, quale musicista ti piacerebbe tatuare e perché?
Welt: Steve Harris, Tom G. Warrior, Alice Cooper, Iggy Pop, Dave Mustaine, Ozzy, Tony Iommi.. troppi!


R&MIMB: Il concerto migliore che hai visto finora.
Welt: Judas Priest/Pantera/Annihilator nel 1990, uno dei più epici.


R&MIMB: Puoi salvare solo tre album della tua collezione, quali scegli e perché?
Welt: Ne posso scegliere solo alcuni tra i miei preferiti: "Black Sabbath", "Killers" dei Maiden, "Morbid Tales" dei Celtic Frost. Perchè sono le basi essenziali dell'heavy metal mondiale e dell'inizio dell'apocalisse musicale!!


R&MIMB: Le tre cose del tuo lavoro di Tatuatore che salveresti per tramandare questa professione ai posteri (sono escluse le macchinette e le attrezzature ovviamente), quali sono e perché?
Welt: Ricerca dello stile, ricerca tecnica e attitudine coerente a se stessi e non alle mode. Aggiungerei che le evoluzioni si hanno solo tramite sacrificio e rispettando i dovuti step senza correre troppo, specialmente perché è un arte permanente.
Il resto verrà trasmesso in automatico nel tempo dai buoni lavori conclusi nel passato!


R&MIMB: Per finire puoi lasciare un messaggio ai nostri lettori legato alla tua attività, cosa vuoi dire?
Welt: Nel momento in cui decidete di tatuarvi ,scegliete bene l'artista che sappia rappresentare meglio le vostre idee con il suo stile e lasciategli il massimo della libertà espressiva, è fondamentale per la riuscita di un buon tatuaggio! Specialmente per un tatuaggio più artistico. Affidatevi solo a professionisti con lo studio in regola, per una questione di igiene e qualità professionale, e non fatevi problemi nel pagare un buon tattoo, è un investimento che vi rimarrà per sempre sulla pelle! Ovviamente ascoltate anche il buon sano Heavy Metal e perseguite i vostri ideali anche se a volte non sono compresi bene dai molti.. come dicevano i SAXON: "NEVER SURRENDER"!